• Protesi dentale a Calderara di Reno

    Impianti dentali e protesi mobili


    Avete bisogno di una protesi dentale a Calderara di Reno? Il Dott. Carlo Baravelli è Dottore in Medicina e Chirurgia. Si tiene costantemente aggiornato riguardo il mondo dell’odontoiatria, così da offrire sempre soluzioni all’avanguardia ai suoi pazienti. Si dedica in particolare all’odontoiatria conservativa estetica, nell’implantologia, nella realizzazione e installazione di protesi dentali mobili e fisse. Anni di esperienze che applica su ogni sua protesi dentale a Calderara di Reno.


    È Segretario del Cenacolo Odontoiatrico Bolognese e socio ANDI. Il Cenacolo Odontoiatrico Bolognese è invece è un’associazione culturale il cui scopo è organizzare eventi di aggiornamento professionale, riguardanti le varie branche dell’odontoiatria.


    Ha superato il Corso B L S D di rianimazione cardiopolmonare ed è iscritto all’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi con n. 8243 e all’Albo Odontoiatri con n. 352.

  • Protesi dentali

    In cosa consiste una protesi dentale a Calderara di Reno del Dott. Carlo Baravelli? Una protesi è uno strumento che serve per ripristinare le funzioni orali di una persona, sostituendo denti che mancano o che si sono rotti. A seconda del problema, si utilizza un diverso tipo di protesi dentale, che sia per sostituire un’intera arcata dentale o anche solo un dente.

    Le protesi possono essere sia fisse che mobili: quelle fisse non possono essere rimosse in autonomia dal paziente; le protesi mobili vengono rimosse dal paziente stesso, in modo da eseguire le operazioni quotidiane di pulizia. Esistono anche protesi combinate, nelle quali si usano dispositivi di ancoraggio fissi cui si applicano protesi rimuovibili.

    Che sia mobile o fissa, ogni protesi dentale a Calderara di Reno del Dott. Carlo Baravelli è pensata ad hoc per il singolo paziente. È infatti fondamentale che ogni protesi sia in tutto è per tutto personalizzata, pensata per risolvere il problema del paziente e restituirgli il sorriso perduto. Una protesi concepita male, o che prenda sottogamba le esigenze particolari di ogni persona, rischia di metterla in situazioni di disagio e di imbarazzo.

    Le protesi dentali sono di solito realizzate usando:
    Resina: Si cerca un colore che sia il più possibile simile a quello dei denti del paziente. È una soluzione che si presta in particolare per le protesi totali o parziali.
    Ceramica: È il materiale preferito nel campo delle protesi fisse dei denti.
    Compositi: Sono meno duri della ceramica, anche se risultano molto simili dal punto di vista estetico. Offrono una elasticità superiore a quest’ultima.

  • ​Protesi fisse

    Le protesi dentali fisse sono pensate per sostituire i denti mancanti. Ne esistono di diversi tipi, a seconda delle esigenze sia di budget che estetiche del paziente. Ogni protesi dentale a Calderara di Reno del Dott. Carlo Baravelli viene costruita dopo aver preso l’impronta e le misure della bocca del paziente

  • Corone dentali

    Le corone sono tra le protesi fisse più diffuse e servono per ricoprire uno o più denti per ridare l’anatomia dell’elemento distrutto dalla carie a uno o più denti. Usano come base la radice naturale del dente. In questi casi il dottore in primo luogo lima il dente e così facendo ottiene un piccolo moncone. Dopodiché ne fa un calco e realizza una protesi che calzi perfettamente sul moncone, cui viene cementata. Nel caso in cui sia impossibile usare un dente preesistente, in mancanza di denti si inseriscono impianti nell’osso e vengono a loro volta ricoperti come fossero denti.

  • Ponti

    Un ponte è un tipo di protesi dentale fissa che ricopre due o più denti adiacenti a quello o a quelli da sostituire creando così una struttura fissa che a sua volta viene cementata sui denti che fungono da pilastro.

  • Impianti

    Un tipo di protesi dentale a Calderara di Reno del Dott. Carlo Baravelli particolare è il cosiddetto impianto. La realizzazione e l’applicazione degli impianti rientra in una branca dell’odontoiatria a sé, chiamata implantologia. È infatti composta da una serie di operazioni complesse, che necessitano anche di tempistiche a volte molto lunghe.

    La sostituzione dei denti mancanti avviene installando degli impianti in titanio, che vengono ancorate all’osso. Queste servono per reggere uno o più denti, che vengono avvitati alle radici. In questo modo si ottiene un effetto visivamente piacevole, con tutti i denti dell’arcata al loro posto, senza danneggiare i denti ancora sani adiacenti a quelli da sostituire.

  • Protesi mobili

    Le protesi mobili possono essere totali o parziali. Quelle totali sono quelle vengono comunemente definite “dentiere”. Hanno una base in resina, su cui sono montati elementi che riproducono la dentatura del paziente. Sono indicate per i pazienti privi di denti, che sono alla ricerca di una soluzione meno invasiva di un impianto.

    Le protesi mobili parziali sono gli scheletrati e hanno una sovrastruttura in stellite o in nylon con ganci altamente estetici.